loreto

La Pastorale Universitaria in pellegrinaggio

 

Giornata ricca di spiritualità, relax e cultura per gli studenti della Pastorale Universitaria che il 25 aprile si sono recati in pellegrinaggio alla Basilica della Santa Casa a Loreto.

Dopo un passaggio tra le mura che accolsero l'arcangelo Gabriele venuto ad annunciare la Buona Novella nel grembo della Vergine Maria, la celebrazione della S. Messa durante la quale ciascuno ha potuto rinnovare l'ascolto della Parola di Dio che svela a ciascuno la propria identità e dare, uniti alla Vergine, la propria totale disponibilità all'opera buona che Dio vuole compiere nelle nostre vite. Un momento intenso che ha previsto l'affidamento e la consacrazione alla Vergine Madre.

La giornata è poi proseguita con un pique-nique in riva al Mare Adriatico, baciati dal sole e rinfrescati da un'acqua marina fresca e piacevole, in cui non è stato possibile non immergere i piedi. Tra giochi, canti, selfies, risate e passeggiate sul lungo mare, ciascuno ha potuto immergersi in un clima ormai già estivo e approfittare di questo tempo relax.

Nel pomeriggio la vicina città di Osimo ha offerto un'interessante approfondimento culturale: il reticolato di grotte e cunicoli sotterranei scavati a più livelli e in più fasi a partire dal V sec. a.C., utilizzate nei secoli a scopo difensivo, abitativo, cultuale e conservativo. Di particolare interesse le incisioni di croci e simboli cristiani e francescani negli ambienti che furono utilizzati per la vita liturgica ed ecclesiale. Un vero labirinto scavato nell'arenaria in cui potersi orientare attraverso un codice di fori incisi sul soffitto.

La giornata si è poi conclusa con una visita, forse un po' "interessata", alla Chiesa di S. Giuseppe da Copertino, protettore degli studenti. Il frate conventuale, non riuscendo a memorizzare gli argomenti teologici in latino, superò gli esami di ammissione al presbiterato per un concorso di eventi che portarono il cardinale esaminatore a porgli quell'unica domanda di cui conosceva bene la risposta. Un'inspiegabile e notevole interesse suscitato negli studenti, che con intensa preghiera si sono affidati alla sua intercessione.