educazione coscienza

Educazione alla coscienza

 

Come ormai avviene da qualche anno, nel secondo semestre la Pastorale Universitaria propone un ciclo di incontri di “educazione alla coscienza”. Incontriamo padre Marco, coordinatore di questa iniziativa.

Cosa significa educare alla coscienza?
Guardini dice che “la coscienza è la capacità dell’uomo di riconoscere il bene”. Così come l’occhio vede e riconosce la luce, così la coscienza riconosce il bene. Educare alla coscienza significa fornire i principi interpretativi della realtà circostante per capire ed attuare il bene nella propria vita, realtà e professione.

Come mai come la Pastorale Universitaria propone questo ciclo di incontri?
Abbiamo attivato questi corsi per aiutare gli studenti a vedere il bene e a sapere come poterlo attuare. Questi incontri sono volti quindi a fare riflettere sulla realtà. E’ il terzo anno che proponiamo questi incontri. Il primo anno ci siamo soffermati su cosa sia la coscienza; il secondo anno abbiamo affrontato i principi fondamentali della dottrina sociale della Chiesa.

Qual’è il filo conduttore delle serate di quest’anno?
Quest’anno ci soffermiamo sul rapporto tra l’uomo e i suoi limiti. Ovvero il peccato di sempre: la difficoltà da parte dell’uomo di accettare i propri limiti e quali sono le soluzioni che egli ha trovato. Il file rouge di questi incontri sarà quindi “No limits?“: inizialmente coglieremo la problematica dell’accettare il limite nel tema del “transumanesimo”, con Antonio Allegra; poi rifletteremo sull’uomo ed il suo rapporto con Dio parlando dell’ateismo con Renato Russo; in seguito affronteremo la via della ricerca di un’auto-salvezza nelle ideologie, con l’esempio del Fascismo, tema affrontato da Leonardo Varasano; in seguito declineremo il tema in alcune tematiche che sono diventate proposte di legge, aiutati da Assuntina Morresi; per poi vedere come il pensiero di papa Bergoglio risponda a questa situazione antropologica, con Massimo Borghesi; altro tema esemplificativo sarà “Aldo Moro ed il compromesso storico”, con Roberto Conto; concluderemo infine con Flavia Marcacci vedendo come le idee condizionino la realtà.

Tutti gli incontri si terranno a partire dalle ore 21, al Centro di Pastorale Universitaria in via dei Pellari 8.
Per le singole date scarica il volantino.